La profezia delle pagine perdute

Igniazio da Toledo è morto (o forse no), suo figlio Uberto deve affrontare da solo una pericolosa avventura alla ricerca del libro misterioso Prophetia Merlini sottratto da suo padre a Michele Scoto

Igniazio da Toledo è morto (o forse no), suo figlio Uberto deve affrontare da solo una pericolosa avventura alla ricerca del libro misterioso Prophetia Merlini sottratto da suo padre a Michele Scoto. Durante questa ricerca deve però scansare le insidie provenienti da Pedro Gonzáles e dalla temuta Saint-Vehme.

Tutto questa nella splendida cornice di una Palermo “medievale” e molto insidiosa. Durante il suo tragitto troverà amici inaspettati che lo aiuteranno nella risoluzione finale.

Intanto un uomo senza passato sta navigando su una nave di pirati barbareschi lungo le coste dell’Africa settentrionale e del mar Rosso. Il suo nome è Al-Qalam e, obbedendo gli ordini di un crudele capitano, è alla disperata ricerca di un tesoro inestimabile e capace di legare Dio all’uomo, un tesoro donato in tempi remotissimi da re Salomone alla Regina di Saba.

La profezia delle pagine perdute

Il segreto del mercante di libri

Anno Domini 1234. Dopo cinque anni trascorsi presso al Corte dei Miracoli, nella Sicilia di Federico II, il mercante di reliquie Ignazio da Toledo torna in Spagna per una nuova impresa.

Anno Domini 1234. Dopo cinque anni trascorsi presso al Corte dei Miracoli, nella Sicilia di Federico II, il mercante di reliquie Ignazio da Toledo torna in Spagna per portare a termine una nuova impresa. Oggetto della sua ricerca è questa volta la Grotta dei Setti Dormienti. La traccia in possesso del mercante conduce in Andalusia. Tornare in patria, però, significa dover anche affrontare situazioni familiari irrisolte. Durante la sua lunga assenza, la moglie Sibilla è scomparsa, forse per sfuggire a una terribile minaccia, mentre Uberto, il figlio , è finito in una prigione del re di Spagna. Queste sciagure sembrano legate a un complotto ordito da Pedro Gonzales de Palencia, infido frate domenicano e confessore personale del re Ferdianndo III di Castiglia. E a una setta di vecchi nemici del mercante: la Saint-Vehme.

Il segreto del mercante di libri

Il mercante di libri maledetti

Tre uomini in fuga alla ricerca di un antico libro.
Un tribunale segreto deciso a farlo sparire.
Un arcano mistero che attende di essere svelato.

“Certe porte dovrebbero rimanere chiuse”

Avvincente storia di Marcello Simoni che vede come protagonista il mercante di reliquie Ignazio da Toledo (che ritroviamo in altri due romanzi dello stesso autore). Personaggio alquanto enigmatico, Ignazio “incappa” in una rocambolesca avventura, per così dire “a sua insaputa”, durante la ricerca di un libro rarissimo, l’Uter Ventorum. Tale libro, si narra, contenga antichi precetti in grado di evocare gli angeli e la loro divina sapienza. La sua sete irrefrenabile di conoscenza lo porterà ad affrontare diverse e pericolose sfide con un finale inaspettato

Il mercante di libri maledetti di Marcello Simoni